Contattaci subito
torna indietro

Addio all'ora legale, è tempo di spostare le lancette 1 ora indietro!

Il countdown per il cambio dell’ora si è concluso questa notte. Salutiamo così l’ora legale per accogliere di nuovo l’ora solare, la quale ci permetterà di avere un’ora di luce in più la mattina, almeno fino a domenica 29 marzo 2020, quando poi tornerà l’ora legale. Intanto scopriamone le origini e la sua evoluzione. 

 

Che cos'è l'ora legale?

L'ora legale è una misura del cambiamento di orario stagionale in cui gli orologi sono impostati in anticipo rispetto all'ora solare durante una parte dell'anno, di solito di un'ora. All'inizio dell'ora legale, il sole sorge e tramonta più tardi rispetto al giorno prima.

 

Storia dell'ora legale (DST)

L'ora legale (DST) viene utilizzata per risparmiare energia e sfruttare meglio la luce del giorno. Fu usata per la prima volta nel 1908 a Thunder Bay, in Canada, quando i residenti dell'allora Port Arthur spostarono i loro orologi in avanti di un'ora per iniziare il primo periodo di ora legale del mondo.

Altre sedi in Canada presto seguirono l'esempio. Il 23 aprile 1914, Regina in Saskatchewan implementò l'ora legale. Le città di Winnipeg e Brandon a Manitoba lo fecero il 24 aprile 1916. Secondo l'edizione del 3 aprile 1916 della Manitoba Free Press, Daylight Saving Time in Regina "si dimostrò così popolare che la legge locale la mise automaticamente in vigore".

Tuttavia, l'idea non prese piede a livello globale fino a quando la Germania non introdusse l'ora legale nel 1916. Gli orologi nell'Impero tedesco, e la sua alleata Austria, furono portati avanti di un'ora il 30 aprile 1916—2 anni nella Prima Guerra Mondiale—per minimizzare l'uso dell'illuminazione artificiale e risparmiare carburante per lo sforzo bellico.

Nel giro di poche settimane, l'idea fu seguita dal Regno Unito, dalla Francia e da molti altri paesi. La maggior parte di loro, però, tornò ai tempi precedenti dopo la prima guerra mondiale. Ciò avvenne fino alla successiva guerra mondiale, quando l'ora legale fece il suo ritorno in gran parte dell'Europa.

 

Chi ha inventato l'ora legale?

Se pensi che l'ora legale sia una buona idea, ringrazia lo scienziato neozelandese George Vernon Hudson e il costruttore britannico William Willett. Nel 1895, Hudson presentò un documento alla Wellington Philosophical Society, proponendo un giro di 2 ore in avanti in Ottobre e uno di 2 ore indietro in Marzo. L'idea ebbe numerosi consensi, ma non fu mai messa in pratica.

Nel 1905, indipendentemente da Hudson, il costruttore britannico William Willett suggerì di impostare gli orologi in avanti di 20 minuti in ciascuna delle quattro domeniche di Aprile e di riportarli indietro dello stesso importo in ciascuna delle quattro domeniche di Settembre, per un totale di otto cambi orari per anno.

 

Primo conto diurno

Il piano per l'ora legale di Willett attirò l'attenzione del parlamentare britannico Robert Pearce che presentò un disegno di legge alla Camera dei Comuni nel Febbraio 1908. Il primo disegno di legge per l'ora legale fu redatto nel 1909, presentato più volte al Parlamento ed esaminato da un comitato selezionato. Tuttavia, l'idea fu contrastata da molti, soprattutto dagli agricoltori, quindi il disegno di legge non venne mai trasformato in una legge vera e propria.

Willett morì nel 1915, l'anno prima che il Regno Unito iniziasse a usare il DST nel Maggio 1916. Non si sa se fosse consapevole che la sua idea era diventata realtà sette anni prima della sua morte in una piccola città in Ontario.

 

Benjamin Franklin, il padre dell'ora legale?

Molte fonti riconoscono inoltre che Benjamin Franklin fu il primo a suggerire un cambio di orario stagionale. Tuttavia, l'idea espressa dall'inventore e politico americano nel 1784 non può essere descritta come fondamentale per lo sviluppo dell'ora legale moderna. Dopotutto, non ha nemmeno comportato la rotazione degli orologi. In una lettera al direttore del Journal of Paris, intitolato "Un progetto economico per ridurre il costo della luce", Franklin suggeriva semplicemente che i parigini potevano economizzare l'uso della candela facendo alzare le persone dal letto la mattina presto. 

 

Un'idea antica

Sebbene il moderno DST sia stato usato solo per circa 100 anni, si sa che antiche civiltà si siano impegnate in pratiche simili migliaia di anni fa. Ad esempio, gli orologi ad acqua romani utilizzavano scale diverse per diversi mesi dell'anno per adattare gli orari giornalieri all'ora solare.

 

Ora legale oggi

L'ora legale è oggi utilizzata in oltre 70 paesi di tutto il mondo e colpisce oltre un miliardo di persone ogni anno. Nel prossimo futuro, però, qualcosa cambierà, poichè il Parlamento Europeo ha deciso di abrogare in via definitiva il cambio tra ora legale e solare. Ci vorrano ancora un paio d'anni, ma la decisione spetterà ai singoli Stati, e a tal proposito l'Italia deve ancora esprimersi.

Dunque nel frattempo spostate gli orologi!