Contattaci subito
torna indietro

San Valentino ed il consumismo

San Valentino: una giornata destinata a celebrare e onorare l'amore o una festa creata per costringere le coppie a spendere soldi?
 
Potresti ricevere una risposta diversa a seconda se chiedi a un romantico o ad un realista, ma ai fini di questo articolo, ci concentreremo maggiormente sul lato realistico dell'argomento.
 
Perché le persone celebrano il giorno di San Valentino?
La vera origine di San Valentino è dubbia, aggiunge semplicemente al romanticismo del mistero. Una teoria attribuisce la celebrazione di San Valentino ad un sacerdote romano che scelse di sposare le coppie in segreto dopo che il re dichiarò il matrimonio illegale a causa della sua convinzione che gli uomini non sposati fossero soldati migliori. Un'altra teoria suggerisce che San Valentino fu incarcerato per aiutare i rifugiati cristiani a fuggire dalle prigioni romane e mentre scontava la pena, si innamorò della figlia del carceriere. Si ritiene che la festa sia celebrata a febbraio per onorare appunto la morte di San Valentino.
 
I primi "regali" prodotti in serie, i bigliettini di San Valentino, furono venduti negli Stati Uniti negli anni '40. Da allora, diventò uno standard celebrare questa ricorrenza con dei pensieri. Oggi, $ 8,6 milioni vengono spesi in vino, spumante, cioccolato e fiori. Nonostante la maggior parte delle coppie affermi di ritenere San Valentino una semplice occasione per celebrare l'amore, il 62% delle coppie si sente obbligato a "sborsare" soldi per far colpo sul/la proprio/a compagno/a. Così la spesa media per persona è aumentata di quasi il 22% dal 2007.
 
Incolpare le aziende che producono articoli per San Valentino 
Aziende come Hallmark, Hershey e Flowers.com si sono introdotte con cura, deliberatamente e con successo nei nostri cuori e nelle nostre tasche. Secondo un sondaggio condotto su oltre 6.000 persone, la maggior parte di queste prende parte al giorno di San Valentino senza impegno. Non solo, ma coloro che hanno intenzione di acquistare per il loro amante si aspettano che il loro partner spenda più di quanto essi stessi programmino di spendere. Questa festa sembra sempre più materialistica, no?
 
A chi giova di più?
Società che vendono articoli per cartoleria, compagnie di caramelle, società di fiori, questi sono i veri vincitori a San Valentino. Ma approfondiamo l'argomento:
1. American Greeting Corporation guadagna $ 1,7 miliardi all'anno, con il 25% delle vendite effettuate entro il mese di febbraio. Con guadagni del genere, adoreremmo anche noi San Valentino!
2. Flowers.com: Come suggerisce il nome, questa azienda vende fiori. La società ha ritenuto il 14 febbraio una "festività floreale chiave". Non sorprende se si considera che il 23% di coloro che partecipano ai festeggiamenti acquistino fiori, con un risultato di $ 2 miliardi spesi a livello nazionale.
3. The Hershey Company: Nulla dice "amore" come cioccolatini a forma di cuore, giusto? Il CEO di Hershey, Michele Buck, non potrebbe essere più d'accordo, soprattutto dopo aver superato $ 1,6 miliardi di entrate.
4.Tiffany & Co.: La gioielleria è conosciuta per pezzi semplici e classici che ogni ragazza vorrebbe sfoggiare. Questo significa grandi vendite per l'azienda, con il 19,7% di introiti solo nel mese di febbraio.
5. Limited Brands Co.: Questa società si occupa di marchi come Victoria's Secret e Bath and Body Works. Cosa significa? Lingerie e articoli per la cura personale come quelli venduti da Bath and Body Works sono tra i più venduti durante il giorno di San Valentino.
 
Quando pensi a San Valentino in termini di spesa, è facile considerare che i veri vincitori siano le aziende. Una cosa di cui la maggior parte dei consumatori sembra rendersi conto, tuttavia, è che sia necessario acquistare un regalo per la persona amata, in modo da superare il giorno di San Valentino relativamente incolumi.